Clown “al fresco”

un manipolo di clowndottori che porta colore in gattabuia

Le carceri sono spesso associate a tristezza, solitudine e privazione della libertà. Ma anche all’interno di queste mura, c’è spazio per un pizzico di gioia e speranza. È qui che entrano in gioco i nostri Volontari col Naso Rosso, figure gioiose e colorate che portano un sorriso sulle labbra dei detenuti e dei loro cari durante le feste dedicate alle famiglie nelle occasioni di ricorrenze importanti come Natale, Carnevale, Pasqua etc…

L’animazione dei clown dottori in carcere non si limita a semplici gag e scherzi. Si tratta di un’arte che richiede sensibilità, empatia e la capacità di creare una connessione emotiva con persone che vivono una realtà difficile. I clown sanno come adattarsi a contesti delicati, utilizzando un linguaggio non verbale ricco di espressività e gestualità per superare le barriere linguistiche e culturali.

I benefici di questa attività sono molteplici. Per i detenuti, la presenza dei clown rappresenta un’occasione di evasione dalla routine carceraria, un momento di spensieratezza e risata che aiuta ad allentare la tensione e lo stress. Inoltre, il clown può diventare un confidente silenzioso, un ascoltatore attento che accoglie senza giudizio le emozioni e i pensieri dei detenuti.

Per le famiglie, invece, la festa in carcere è un’opportunità preziosa per trascorrere del tempo di qualità con i loro cari, per creare ricordi positivi che possano contrastare l’esperienza negativa del carcere. La presenza dei clown rende l’atmosfera più leggera e gioiosa, facilitando l’interazione e la comunicazione tra familiari e detenuti.

L’animazione clownesca in carcere non è solo un momento di svago, ma rappresenta un gesto di umanità e solidarietà che contribuisce a migliorare la qualità della vita dei detenuti e delle loro famiglie. I clown, con la loro arte semplice ma potente, offrono un raggio di luce in un mondo spesso buio, ricordando a tutti che anche dietro le sbarre c’è spazio per l’amore, la gioia e la speranza.

Carcere di Monza

Carcere di Bollate

Sabato 11 Maggio 2024

Sabato 11 Maggio 2024

“Ero tranquillo sino a quando ho presentato i miei documenti per essere autorizzato ad accedere nel carcere. Ma da quanto ho visto le porte aprirsi automaticamente verso l’ interno e ogni movimento che facevo ero accompagnato dall’agente, li ho percepito una pesantezza mentale. 
Non mi ha bloccato, ciò che mi ha fatto specie e vedere ogni porta ed ogni area d’accesso senza maniglie, ma con le serrature grandi, e lì mi son detto: son rinchiuso anche io! 

È bellissimo vedere ogni clown pieno di colori in questo luogo che non ne ha molti. È bellissimo ammirare l’accoglienza e la voglia di non giudizio che si crea. Assieme alle famiglie che si riuniscono si crea una situazione di emotività intensa, alle volte anche di tensione, ma per magia con i clown l’aria si trasforma solo in una festa. 
Sino al cambio turno dei detenuti e quindi al distacco. Li si che ho percepito la sofferenza e un velo di commozione ha ammantato i miei occhi dietro al naso rosso.

Cmq voglio ritornare è una realtà difficile da accettare ma 
Il mio essere clown mi porta a continuare, non mollare e non giudicare.”

Vincenzo

Volontario col Naso Rosso

MANTIENI AL FRESCO I CLOWNDOTTORI

SE VUOI SOSTENERE QUESTO PROGETTO CON UNA DONAZIONE MINIMA DI 10€ POTRAI AVERE IL TUO VENTAGLIO DEL SORRISO. PER UNA ESTATE “AL FRESCO” E COL SORRISO PER TUTTI.

 

 

 

Per informazioni scrivi nel form qui sotto

 

15 + 8 =

In Collaborazione con

Privacy Policy