Torna la Milano Marathon e anche la staffetta solidale con i Volontari col naso rosso

Dopo un anno dal grande successo per i clown dottori di AVS alla Milano Marathon, più di 100 runners hanno corso col naso rosso per sostenere il Progetto Favole in Corsia, che grazie anche a quei fondi prosegue con i suoi appuntamenti presso l’Ospedale San Paolo di Milano e il Manzoni di Lecco.

Quest’anno torniamo con 18 staffette da formare per sostenere un progetto ancora più ambizioso, quello di sostenere il progetto Daily Clown, vogliamo portare i clown dottori nei Day Hospital Oncologici. Abbiamo già iniziato con il day Hospital oncologico dell’Ospedale San Paolo, con ottimi riscontri da parte degli utenti. Il sorriso diventa un compagno inseparabile per affrontare con coraggio la chemioterapia. Grazie ai fondi raccolti con la Relay Milano Marathon cercheremo di ampliare la frequenza delle nostre visite nel day hospital del San Paolo e di allargarlo ad altri ospedali.

 

Maria (71 anni) : ” Quando ho visto il clown pensavo avesse sbagliato piano, mi sono detta che forse dovevano andare in pediatria. Invece si è avvicinato mentre facevo la chemio e con la sua piccola fisarmonica ha improvvisato una danza, mi veniva da ridere come una sciocca, non pensavo che anche in questo momento potessi trovare la voglia di ridere. Poi abbiamo proseguito a scherzare e giocare per tutto il tempo. No non aveva sbagliato piano il clown era lì per me. Menomale!

Domenica 7 Aprile 2024

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Non manca molto al giorno della Milano Marathon 2024, ma c’è ancora tutto il tempo per prepararsi ad una delle 4 frazioni, che vanno da un minimo di 6km ad un massimo di 13km fra le strade del centro di Milano.

Raccogli la sfida e #CorriColSorriso

Diventa personal fundraiser e lancia la sfida ai tuoi amici a sostenere la tua impresa con una donazione per il progetto Daily Clown su Rete del dono. Apri il profilo della tua squadra e prometti premi simpatici a fine dell’ impresa per tutti i tuoi sostenitori!

Ecco come e’ andata lo scorso anno:

Privacy Policy