Un sorriso che combatte la paura: i Clown Dottori nei Day Hospital Oncologici

Un sorriso che combatte la paura: i Clown Dottori nei Day Hospital Oncologici

Con questo nuovo servizio abbiamo deciso di portare i Volontari col Naso Rosso nei day Hospital Oncologici, iniziando con una sperimentazione presso l’Ospedale San Paolo di Milano.

Immaginate un luogo carico di tensione, dove la speranza si mescola all’incertezza e la paura accompagna ogni passo. È qui che operano i Volontari col Naso Rosso, oasi di gioia e leggerezza in un mare di preoccupazioni.

Con il loro naso rosso e la loro contagiosa allegria, i Clown Dottori non sono solo semplici intrattenitori. Sono professionisti formati, capaci di utilizzare tecniche di clown terapia per portare sollievo e conforto ai pazienti oncologici in terapia chemioterapica.

Attraverso il gioco, la magia e la risata, i Clown Dottori riescono a:

  • Diminuire l’ansia e lo stress: la risata libera endorfine, ormoni che combattono il dolore e migliorano l’umore, creando un clima più positivo e sereno.
  • Distogliere l’attenzione dagli effetti collaterali: la chemioterapia può causare nausea, stanchezza e disagio. I Clown Dottori, con la loro simpatia e il loro coinvolgimento, riescono a distogliere l’attenzione del paziente da questi sintomi spiacevoli.
  • Favorire la socializzazione: nei reparti oncologici, la solitudine e l’isolamento possono essere pesanti. I Clown Dottori, attraverso giochi e attività di gruppo, stimolano l’interazione tra i pazienti, creando un clima di condivisione e supporto reciproco.
  • Migliorare la qualità della vita: il benessere psicologico è fondamentale per affrontare la malattia. I Clown Dottori, con il loro apporto di gioia e leggerezza, contribuiscono a migliorare la qualità della vita dei pazienti, donandogli un momento di evasione e spensieratezza.

Ma il loro lavoro non è solo risate e scherzi. Dietro al loro sorriso c’è una solida preparazione e una profonda sensibilità. I Clown Dottori seguono specifici corsi di formazione per acquisire le competenze necessarie per operare in un contesto delicato come quello oncologico. Imparano ad adattarsi alle diverse esigenze dei pazienti, a rispettare i loro tempi e i loro silenzi, e a gestire situazioni emotivamente complesse.

Inoltre, per evitare il burnout, che in un contesto così impegnativo può essere un rischio concreto, i Volontari col naso rosso avranno bisogno di un costante supporto psicologico.

Infine, per svolgere al meglio il loro lavoro, necessitano di materiale ad hoc, studiato per essere utilizzato in un ambiente ospedaliero e garantire la massima sicurezza e igiene.

Sostenere i Clown Dottori significa:

  • Donare un sorriso a chi ne ha più bisogno: il loro lavoro è prezioso e insostituibile per il benessere psicologico dei pazienti oncologici.
  • Contribuire alla ricerca e alla formazione: per migliorare sempre di più le loro competenze e l’efficacia dei loro interventi.
  • Garantire la continuità del loro servizio: il loro operato è reso possibile grazie al sostegno di donatori privati e aziende.

Con una piccola donazione puoi fare la differenza. Insieme possiamo portare un raggio di luce e di speranza in un momento difficile della vita di tante persone.

Dona ora per sostenere i Volontari col Naso Rosso in questa loro nuova avventura.

Insieme, possiamo fare la differenza. Un sorriso alla volta, possiamo sconfiggere la paura e ridare speranza.

“Era un giorno come tanti, o meglio, come nessuno di quelli che avevo vissuto fino ad allora. Ero in ospedale, ricoverata per l’ennesima seduta di chemioterapia. La stanchezza pesava sul mio corpo e lo sconforto offuscava la mia mente.

Mentre fissavo il grigiore del cielo dalla finestra, un rumore allegro ruppe il silenzio della stanza. Un naso rosso, un sorriso contagioso e una valigia piena di sorprese: ecco cosa irruppe nella mia vita quel giorno. Era un Volontario col naso rosso, un clown dottore pronto a donarmi un raggio di sole in un giorno di pioggia.

Inizialmente, lo ammetto, ero titubante. Non ero dell’umore giusto per scherzi e risate. Ma il suo entusiasmo era talmente travolgente che non potei fare a meno di sorridere.

Con la sua semplicità e la sua gentilezza, il Volontario col naso rosso riuscì a farmi dimenticare per qualche istante la malattia e le sue preoccupazioni. Mi raccontò storie divertenti, mi fece dei trucchi magici e mi coinvolse in giochi buffi.

Per la prima volta da tempo, mi sentii leggera, libera dal peso dell’ansia e della paura. La sua risata contagiosa era come una musica per le mie orecchie, e i suoi occhi pieni di calore mi trasmettevano una forza che non sapevo di avere.

Quando se ne andò, lasciai che un velo di tristezza mi avvolgesse nuovamente. Ma sapevo che quel raggio di sole che aveva portato nella mia stanza non si sarebbe spento. Il suo sorriso e la sua gioia avevano acceso una scintilla di speranza nel mio cuore, una scintilla che mi avrebbe accompagnato per tutto il resto del giorno, e per tutti i giorni a venire.

L’incontro con il Volontario col naso rosso è stato un’esperienza indimenticabile. Mi ha insegnato che anche nei momenti più bui, un sorriso e una parola di conforto possono fare la differenza. Mi ha insegnato che la gioia e la speranza sono contagiose, e che anche quando ci si sente persi e soli, c’è sempre qualcuno che può farci ritrovare la luce.

Grazie a te, Volontario col naso rosso, per avermi regalato un momento di felicità in un momento difficile. Grazie per avermi ricordato che la vita è bella, anche quando sembra il contrario.”

L.

degente oncologica

Privacy Policy